Faqs and Disclaimers

WHEN TATTOO CALLS - Via Picentia - Pontecagnano Faiano - 84098 (SA)
Phone: 089848135 | 3201847839 Email: Whentattoocalls@gmail.com

Faqs

COME AVERE CURA DEL PROPRIO PIERCING
Il piercing va pulito 1-2 volte al giorno con mani pulite ed esclusivamente con una soluzione salina utilizzando soluzione fisiologica che trovi in farmacia o rivenditore autorizzato studio tattoo. Bagnalo con un cotton-fioc imbevuto nella soluzione per togliere le eventuali crosticine che si formeranno intorno al gioiello, muovilo2-3volte per tutta la sua lunghezza per permettere al siero (liquidogiallo) di uscire .Risciacqua accuratamente la parte di cute interresata ed asciugala con benda sterile.Questo procedimento tende a seccare la pelle, perciò per ammorbidirla puoi utilizzare gel presente all'interno della confezione Easy Piercing che trovi presso rivenditore autorizzato studio tattoo o in farmacia. La riuscita del piercing dipende esclusivamente da te, nel 99%dei casi, la buona riuscita e' psicologica: se lo accetti tu, lo accetta anche il tuo corpo.
SUGGERIMENTI PER LA CURA DEL PIERCING



1) Non toccare mai il piercing con le mani sporche, non tirarlo e non pulirlo troppo. 1-2 volte al giorno sono sufficienti!

2) E' sconsigliato l 'uso di disinfettanti a base alcolica, creme antibiotiche, cortisone, acqua ossigenate/o prodotti similari perché potrebbero irritare e rallentare la guarigione del piercing, se non addirittura comprometterlo, come ad esempio l'uso di anticoagulanti (es. aspirina);

3) Utilizza un sapone neutro, consigliato come quello presente all interno della confezione o in alternativa Saugella 5.5. qualsiasi contatto con l'acqua (bagno nellavascaodoccia)fa bene al piercing,puoi approffittare di questo momento per pulire il piercing;

4) L'assunzione di vitamine e minerali, in particolare modolozinco, levitamineCedE, possono aiutare la guarigione, è consigliato l'utilizzo di prodotti omeopatici tipo millefiori in quanto aiutano la cicatrizzazione: alcuni prodotti naturali possono aiutarti durante il periodo di guarigione, adesempiopropoli (crema), lavandaangustifoglia (impacchi);

5) Nei giorni successivi al piercing e'consigliabile condurre uno stile di vita tranquillo e rilassato,e' vietata l'assunzione di sostanze stupefacenti come anfetamine, lsd, oppiacei, alcolici, nelle successive 48 ore, potrebbero ostacolare la guarigione del piercing;

6) Fai attenzione durante la guarigione ai contatti orali o con fluidi corporei sul o vicino al piercing, l'attività sessuale non è vietata ma deve essere sicura;

7) Verifica periodicamente che le palline del piercing siano avvitate (barretta) o ben salde (anella); Piu' il tuo corpo e' forte e sano , piu' il tuo piercing cicatrizzera'velocemente, non stancarti troppo i primi giorni e divertiti!

IMPORTANTE: non confondere mai un'infiammazione con un'infezione, nei primi giorni gonfiore, arrossamenti e produzione di secrezioni sono normali. Non togliere mai il gioiello durante il periodo di guarigione, per qualsiasi problema rivolgiti al piercer che ti ha effettuato l'operazione onde evitare di usare prodotti sbagliati.

ESEGUENDO QUESTE SEMPLICI RACCOMANDAZIONI, IL TEMPO DI GUARIGIONE DELLA FERITA SI PUO' RIDURREDEL50%E SI CORRE MINOR RISCHIO DI INFEZIONI. RICORDA CHE TUTTE LE LEGGENDE CHE GRAVITANO INTORNO AL PIERCING SONO FRUTTO DI UNA SCARSA ATTENZIONE DURANTE IL PERIODO DI GUARIGIONE. IL PIERCING DEVE ESSERE ESEGUI TO PRESSO STUDI PROFESSIONALI, DOVE IL RISPETTO PER LE NORME IGIENICHE SIANO IDONEE ALLE TUE ESIGENZE PERSONALI.UTILIZZARE Easy Piercing SECONDO LE ISTRUZIONI.



COME TRATTARE UN TATUAGGIO APPENA FATTO

A tatuaggio eseguito, il tatuatore pulisce e sterilizza l'area interessata e quando necessario applica una benda o una pellicola protettiva. Ti verranno probabilmente lasciate istruzioni riguardo a quanto spesso lavare il tatuaggio e ti verranno consigliati dei prodotti per l'aftercare. Dal momento in cui ti lascerai alle spalle il tattoo-shop, la responsabilità della buona riuscita del tatuaggio sarà tutta nelle tue mani. Durante le prime 2-4 ore dall'uscita dallo studio, NON RIMUOVERE la protezione. Aspetta di essere a casa o in un ambiente pulito e confortevole, assicurandoti di avere a disposizione un sapone antibatterico per lavare le mani. Dopo avere lavato le mani, rimuovi la benda e lava con delicatezza il tatuaggio usando le dita (pelle su pelle) e acqua tiepida (il sapone altera il Ph e rimuove lo strato di sebo che è la protezione naturale della pelle dagli agenti esterni). Asciuga con carta assorbente o con un asciugamano pulito.

Lascia respirare per qualche minuto, poi lava nuovamente le mani ed applica uno strato leggero del tuo prodotto per l'aftercare massaggiando delicatamente. NOTA BENE: Il rischio di contrarre infezioni è massimo durante le prime ore dall'esecuzione del tatuaggio.

Non bendare più il tatuaggio a meno che non ci sia una perdita importante di fluidi; un abito largo sarà sufficiente a proteggerlo. Nel caso tu debba frequentare ambienti particolarmente a rischio (pieni di polvere e sporcizia) usa una benda che protegga la pelle ma che la lasci respirare. Prima di coricarti, lava nuovamente il tatuaggio seguendo le indicazioni descritte ed applica uno strato sottile di aftercare. Durante il periodo di guarigione sarà sufficiente eseguire il lavaggio del tatuaggio una volta al giorno ed applicare un sottile strato di aftercare 3 o 4 volte al giorno. Finchè la pelle non sarà guarita, evitare piscine, mare e spiaggia, saune e pratica di sport acquatici.

Non esporre il tatuaggio al sole o a trattamenti abbronzanti. I tempi medi di guarigione di un tatuaggio variano dai 10 ai 21 giorni.

L'uso di un buon prodotto di aftercare non solo previene infezioni ma anche irritazioni e bruciori e scongiura la formazione di croste che, se grattate via, potrebbero portare alla perdita di colore nelle aree del tatuaggio interessate.



CURA A LUNGO TERMINE DEL TATUAGGIO

Ricorda: quando guardiamo un tatuaggio, lo vediamo attraverso l'epidermide, lo strato più esterno della pelle. E' evidente quindi l'importanza di adottare i dovuti accorgimenti per fare in modo che questo strato di pelle guarisca nel migliore dei modi mantenendosi sano ed integro nel tempo. Se l'epidermide è provata e non adeguatamente trattata, l'aspetto del tatuaggio ne risentirà di rimando, apparendo sbiadito e poco luminoso. A guarigione avvenuta dovrai preoccuparti di mantenere l'epidermide idratata e in salute (da evitare i detergenti aggressivi) e dovrai sempre proteggere il tatuaggio dal sole con adeguate creme protettive (il sole è il nemico numero uno dei tatuaggi).

La corretta procedura per il trattamento e la cura del tatuaggio è un argomento dibattuto e sul quale regna ancora molta confusione, come si evince dalla moltitudine di persone che, soprattutto in rete, è continuamente alla ricerca di informazioni e soprattutto dalla quantità di nozioni approssimative e spesso prive di fondamento che dalla rete stessa sono rilasciate.

E' importante capire che il vostro comportamento nelle prime ore e nei giorni successivi alla esecuzione del tatuaggio avrà un ruolo fondamentale nel determinare l'aspetto che avrà il vostro tattoo nel tempo a seguire (oltre, ovviamente, allo scongiurare la comparsa di infezioni nell'immediato).



IL TATUAGGIO: COSA DICE LA LEGGE

Il tatuaggio è una pratica sicura, a patto che nello studio vengano rispettate regole sanitarie adeguate.

È bene quindi sincerarsi che gli aghi utilizzati siano usa e getta e che tutti gli strumenti siano perfettamente sterilizzati. Se queste regole non vengono applicate, è possibile incorrere in malattie del sangue, come l'epatite o addirittura nell'aids (anche se più raro).

A questo riguardo le Regioni Italiane, a tutela del cittadino, negli ultimi anni hanno preso provvedimenti atti a regolare le attività di estetica, tatuaggio e piercing stabilendo efficaci requisiti igienico-sanitari e prevedendo che l'operatore sia adeguatamente formato e che operi in centri strutturalmente idonei.

Per chi volesse approfondire l'argomento, mettiamo a vostra disposizione i documenti relativi alle direttive regionali per l'attività di estetica e tatuaggio.
Le Linee guida per l'esecuzione di procedure di tatuaggio e piercing in condizioni di sicurezza, emanate dal Consiglio Superiore della Sanità - Ministero della Salute nel marzo 1998, riguardano più aspetti:

- norme igieniche dove esercitare l'attività;
- caratteristiche e tipologie dei materiali usati e sistemi di protezione degli operatori;
- requisiti professionali degli operatori stessi;
- sistemi di sterilizzazione e di smaltimento dei rifiuti.

La pratica di piercing e tatuaggi, se effettuata in condizioni precarie da un punto di vista igienico sanitario, può comportare il rischio di contrarre infezioni e di sviluppare patologie anche molto gravi quali epatiti B e C. Per prevenire questi rischi si raccomanda alle persone che decidono di sottoporsi a piercing o tatuaggi di rivolgersi esclusivamente a laboratori dove gli operatori siano in possesso dei requisiti previsti dalle Linee guida.

Appuntamenti

Per ottenere un appuntamento presso il nostro Studio tatuaggi, vi chiediamo gentilmente di passare da noi, così che possiate spiegare in dettaglio al nostro artista il tipo di disegno che desiderate tatuarvi.

Realizziamo disegni personalizzati per i vostri tatuaggi e possiamo garantirvi l’esclusiva.
Alla registrazione dell’appuntamento vi verrà chiesto un acconto, che sarà di seguito detratto dal prezzo del tatuaggio o del piercing.

Facciamo presente che non è consentita la presenza di accompagnatori nella sala tattoo.

Potrete annullare l’appuntamento telefonando o presentandovi al nostro studio. Se annullate un appuntamento, fatelo almeno 48 ore prima.

Vi preghiamo di presentarvi il giorno della realizzazione del tattoo a stomaco pieno, riposati e naturalmente puntuali.

    Nel nostro studio non si tatuano:
  • Persone sotto effetto di alcool o droghe
  • Persone che abbiano problemi di pelle e gravi allergie.
  • Persone che abbiano malattie irreversibili.
  • Minorenni senza i genitori presenti e in ogni caso minori di 16 anni.
See all works on Instagram!